La Strategia Energetica Nazionale sembra essere una mera linea di demarcazione tra la difesa degli interessi del settore del gas e gli approcci più innovativi del settore dell’energia, come la spinta alle rinnovabili. Il suo valore tutt’altro che vincolante non può essere ancora una bussola per chi deve investire da subito e nei prossimi anni. […]

Questo contenuto è riservato agli Abbonati di QualEnergia.it PRO.
Accedi subito per vedere il contenuto oppure prova gratis il servizio per 10 giorni e abbonati.